Quartiere San Pellegrino,Piazza San Pellegrino ,Viterbo, informazioni turistiche e fotografie a cura di Anna Zelli sito originale e ufficiale web www.annazelli.com
 

San Pellegrino Viterbo
Informazioni Turistiche

 quartiere medioevale di san pellegrino piazza san pellegrino viterbo centro storico

 QUARTIERE SAN PELLEGRINO VITERBO

     Guida Viterbo centro Viterbo dintorni torna alla Home

Quartiere San Pellegrino

san pellegrino viterbo quartiere medioevale informazioni e foto di anna zelli

Quartiere San Pellegrino
 

Via San Pellegrino

via san pellegrino informazioni storico turistiche e foto anna zelli

via San Pellegrino
 

Piazza San Pellegrino

 

piazza san pellegrino viterbo centro storico informazioni e fotografie anna zelli

Piazza San Pellegrino

Mappa San Pellegrino

mappa san pellegrino quartiere medioevale viterbo centro storico

Mappa San Pellegrino

Viterbo Bibliografia

Contatti

 

Piazza San Carluccio

piazza san carluccio viterbo informazioni turistiche e foto anna zelli

Piazza San Carluccio

Via San Pietro

via san pietro viterbo informazioni e foto anna zelli

via San Pietro

 

 Via San Lorenzo

viterbo via san lorenzo info turistiche e foto

Via San Lorenzo Viterbo


Archi via San Lorenzo
Arco lavatoio ponte Lorenzo
Beata Lucia da Narni
Cardinale Pietro La Fontaine
Colle San Lorenzo
Chiesa del Gesù ex Silvestro
Chiesa S..G.Maescotti
Ex Chiesa S. Bernardino
Ex Chiesa S. Tommaso
Ex Chiesa San Biagio
Chiesa.S.M.Carbonara
Ex Chiesa San Leonardo
Ex Chiesa San'Antonio
Chiesa del Gonfalone
Chiesa San Maria Nuova
Chiesa Sant'Angelo Spatha
Cattedrale San Lorenzo
Chiese zona via San Lorenzo
Colle San Lorenzo Confraternita San Leonardo
Confraternita del Gonfalone
Confraternita dei Bifolchi
Confraternita SS nome Gesù
Confrat. Equestre S Sepolcro
Confraternite Congregazioni
Epigrafe pal. via dei Pellegrini
Famiglia Arcangeli
Famiglia Almadiani
Famiglia Battista del Drago
Famiglia Chigi
Famiglia Farnese
Famiglia Grispigni
Famiglia Massinaghi

Famiglia Oddi
Famiglia Pace
Famiglia Teloni
Famiglia Tignosi
Famiglia Tignosini
Famiglia Zelli Pazzaglia
Cardinale Pietro La Fontaine
Famiglie nobili di Viterbo
Fontana palaz. Zelli Pazzaglia
Fontana Ponte San Lorenzo
Fontana palazzo del Drago
Fontana Palazzo Seminario
Fontana palazzo Vescovile
Fontana Cardinale Brancaccio
Fontana ex Ospedale Infermi
Fontana piazza del Gesù
Fontana piazza della Morte

Fontane via San Lorenzo
Lapidi Palazzo Grispigni
Lapidi su via San Lorenzo
Loggia Palazzo Farnese
Loggia pal. Zelli Pazzaglia
Loggia S.Tommaso
Logge a Via S. Lorenzo
Madonna della Carbonara
Mappa via San Lorenzo
Mappa piazza San Lorenzo
Mappa via Sant'Antonio
Mura Etrusche resti
Ospedale degli Infermi
Ordine Santo Sepolcro
Ordine dei Templari
Ordine Osp. Antoniniani
Ordine Frati Domenicani
Ordini religiosi storia
Panorama Ponte Lorenzo
Ponte San Lorenzo
Pal. antica sede Magistratura
Palazzo Battista del Drago
Palazzo Chigi ex Caetani
Palazzo di Vico
Palazzo Grispigni Teloni Pace
Palazzo Farnese
Palazzo Oddi (Seminario)
Palazzo Zelli Pazzaglia
Palazzo Chigi (via Chigi)
Palazzi via San Lorenzo
San Bernardino
San Clemente I Papa
San Lorenzo
San Leonardo
Santa Maria Carbonara
Sant'Antonio Abate
San Biagio
San Giovanni Battista
San Tommaso
Santi a Viterbo vita opere
Scalinata a ponte Lorenzo
Scala lav. ponte Lorenzo
Scalinata a ponte Lorenzo
Scalinata piazza Gesù

Scalinata via S.M.Nuova
Scala lavatoio ponte Lorenzo
Scalinata sin.a Ponte Lorenzo
Scalinate via S. Maria Nuova
Scalinate via San Lorenzo
Stemmi Palazzo Grispigni
Stemma palazzo del Drago
Stemmi Ospedale Grande
Stemmi palazzo del Drago
Stemmi Palazzo Farnese
Stemmi Zelli Pazzaglia
Stemmi via San Lorenzo
Torre Campanile duomo
Torre del Borgognone
Torre di Vico
Torre Chigi già Caetani
Torre Zazzera Almadiani
Torre Messer Braimando
Torre Ospizio dei Pellegrini
Torre di Azzone Mannulo
Torre casa via S. Lorenzo 109
Torri via San Lorenzo
Piazze da via San Lorenzo
Piazza del Gesù
Piazza del Ginnasio
Piazza della Morte
Piazza del Plebisicito
Piazza San Lorenzo
Vie Piazze da v. S. Lorenzo
Valle Faul
Via Cardinal La Fontaine
Via Chigi
Via dei Pellegrini
Via del Ganfione
Via del Ginnasio
Via dell'Ospedale
Via Fattungheri
Via Romanelli
Via Sant'Antonio
Via San Clemente
Via Santa Maria Nuova
Via Zazzera

Viterbo Bibliografia

Contatti

 Mappa via San Lorenzo

mappa via san lorenzo e dintorni viterbo centro storico info e foto anna zelli

Mappa via San Lorenzo

 Piazza San Lorenzo

piazza san lorenzo viterbo foto anna zelli

piazza San Lorenzo

Archi Casa V.Pagnotta
Archi esterno Palazzo Papale
Archi a piazza S. Lorenzo
Cattedrale San Lorenzo
Chiesa S. Maria della Cella
Chiese piazza S Lorenzo
Campanile Duomo S.Lorenzo
Campanili piazza S Lorenzo
Colle San Lorenzo
Fontana Cardinale Brancaccio
Fontana loggia dei Papi
Fontana Palazzo Papi
Fontana Ospedale Grande
Fontana Palazzo Vescovo
Fontana Pal.Vescovo
Fontanelle Cattedrale Lorenzo
Fontane piazza San Lorenzo
Loggia dei Papi
Museo del Colle del Duomo
Mura Etrusche resti
Ospedale Infermi dismesso
Panorama loggia dei Papi
Palazzo dei Papi
Palazzo Marsciano
Palazzo Casa Val. Pagnotta
Palazzo Vescovile
Palazzo Papale o dei Papi
Palazzo Sem. Diocesano
Palazzi piazza S Lorenzo
Scalinata Duomo S.Lorenzo
Scalinata Loggia dei Papi
Scalinate a piazza S.Lorenzo
Scale Pal.V.della Pagnotta
Scalinate intorno Pal.Papale
Stemmi e Lapidi p. S.Lorenzo
Torre Campanile duomo
Vie da piazza S.Lorenzo
Via San Lorenzo
Via San Clemente
Valle Faul

 Mappa piazza S. Lorenzo

mappa piazza san lorenzo e dintorni viterbo info e foto anna zelli

Mappa piazza San Lorenzo

Piazza S. Lorenzo
dintorni

viterbo da vedere nei dintorni di piazza san lorenzo info e foto anna zelli

da vedere dintorni
piazza San Lorenzo

Via San Lorenzo
Chiesa S. Maria della Cella
Colle San Lorenzo
Ponte San Lorenzo
Piazza del Gesù
Piazza del Ginnasio
Piazza della Morte
Piazza del Plebisicito
Piazza San Carluccio
Piazza San Lorenzo
Piazza Santa Maria Nuova
Piazza San Pellegrino
San Pellegrino
Terme di Viterbo
Via Cardinal La Fontaine
Via Chigi
Via dei Pellegrini
Via del Cimitero
Via Fattungheri
Via del Ganfione
Via del Gesù
Via Chigi
Via del Ginnasio
Via del Macel Maggiore
Via Pietra del Pesce
Via Santa Maria Nuova
Via Sant'Antonio
Via San Clemente
Via Santa Maria Nuova
Via Romanelli
Via Zazzera
Valle Faul

 Ponte S. Lorenzo

ponte san lorenzo via san lorenzo viterbo foto anna zelli

Ponte San Lorenzo
 

 via dell'Ospedale

via dell'ospedale viterbo info e foto anna zelli

Via dell'Ospedale

Ospedale Grande degli Infermi
Fontana ex Ospedale Infermi
 

Via Zazzera

via zazzera viterbo informazioni e fotografie anna zelli

Via Zazzera

Torre Zazzera ex Almadiani
Edicola madonnella

Vivia del Ganfione Viterbo

via del ganfione viterbo informazioni turistiche e foto anna zelli

via del Ganfione

Scalintata via del Ganfione
Giardino palazzo Priori
Lavatoio via del Ganfione
Stemmi a via del Ganfione
Palazzo Chigi ex Caetani
Chiesa Santa Maria Nuova
Vie da via del Ganfione
Via di Valle Piatta
Via Faul

Via Sant'Antonio
Largo Cavalieri Costantiniani
Via San Lorenzo
Via Chigi
Vie di Viterbo centro

Via Fattungheri

via fatungheri viterbo centro storico informazioni e fotografie di Anna Zelli

V
ia Fattungheri

Torre di Azzone Mannulo

Via Romanelli

via romanelli viterbo centro storico informazioni e fotografie anna zelli

Via Romanelli

 Via Chigi Viterbo

via chigi viterbo centro storico informazioni turistiche e foto anna zelli

Via Chigi

Palazzo Caetani Chigi
Palazzo Tignosini
Torre Caetani Chigi
Fontane Chigi via Chigi
Cortile portico loggia pal.Chigi
Giardino loggia esterno Chigi
Stemmi famiglie Caetani Chigi
Stemmi via Chigi
Edicola interna Palazzo Chigi
Museo dei Templari via Chigi
Ordine dei Templari
Famiglia Caetani
Famiglia Chigi
Famiglia Tignosini
Vie e Piazze da Via Chigi
P
iazza del Gesù
Via del Gesù

via San Lorenzo
Via di Valle Piatta
Via Faul
via Sant'Antonio
Via del Ganfione
valle Faul
 

 Via Santa Maria Nuova

via santa maria nuova viterbo centro storico informazioni e fotografie anna zelli

via Santa Maria Nuova

Archi via Santa Maria Nuova
Chiostro Chiesa S.M.Nuova
Pulpito S. Maria Nuova
Chiesa Santa Maria Nuova
Scalinate via S. M. Nuova
Via San Lorenzo
Piazza Don Mario Gargiuli
Piazza Santa Maria Nuova
Via Cardinal la Fontaine
San Pellegrino

Via San Pellegrino
 

Via dei Pellegrini

FOTO VIA DEI PELLEGRINI VITERBO INFORMAZIONI TURISTICHE

Via dei Pellegrini

Via dei Pellegrini
Torre Ospizio dei Pellegrini
Epigrafe Via dei Pellegrini
via Sant'Antonio

 

Piazza del Gesù

piazza del gesù viterbo centro storico foto anna zelli

piazza del Gesù

Antica sede della Magistratura
Chiesa Gesù ex S.Silvestro
Campanile Chiesa del Gesù
Confraternita SS nome Gesù
Confraternita Eq. Sepolcro
Edicola alla Chiesa del Gesù
Fontana piazza del Gesù
Fontanella piazza del Gesù
Lapide alla Chiesa del Gesù
Profferli piazza del Gesù
Torre del Borgognone
Santi a Viterbo vita opere
San Silvestro
Scalinata piazza Gesù
Stemmi Piazza del Gesù
Fontane piazza del Gesù
Vie da Piazza del Gesù
via San Lorenzo
Via del Gesù,
Via dei Pellegrini

 Piazza della Morte

piazza della morte viterbo centro storico foto anna zelli

piazza della morte

Confraternita della Morte
Convento San Bernardino
Convento.Giacinta Marescotti
Chiesa S. Giacinta
Chiesa S. Bernardino
Campanile Chiesa S.Giacinta
Stemmi Chiesa S. Giacinta
Fontana Chiostro S.Giacinta
Fontanella Nasone p.Morte
Fontana piazza della Morte
Palazzo Grispigni
Palazzo Tignosi S.Tommaso
Palazzo dei Tignosini
Palazzo Cocci
Torre Damiata
Lapidi Palazzo Grispigni
Stemmi Palazzo Grispigni
Scalinata a ponte Lorenzo
Viterbo sotterranea
Santa Giacinta Marescotti
San Bernardino da Siena
Beata Lucia da Narni
San Tommaso D'Aquino
Santi a Viterbo
Scalinate piazza della Morte
Archi a piazza della Morte
Lapidi a piazza della Morte
Palazzi piazza della Morte
Fontane piazza della Morte
Profferli piazza della Morte
Piazze da p.della Morte
Piazza del Ginnasio
Vie da piazza della Morte
Via San Lorenzo
Ponte San Lorenzo
Via Pietra del Pesce
Via del Cimitero
Via del Ginnasio
Via dei Pellegrini
Via Sant'Antonio
 

 Via Sant'Antonio

via sant'antonio viterbo centro storico foto anna zelli

via Sant'Antonio

Archi Via Sant'Antonio
Chiesa.S.M.Carbonara
Camp. Chiesa SM.Carbonara
Stemmi Chiesa SM.Carbonara
Colle San Lorenzo
ex Chiesa Sant'Antonio
Epigrafe Via dei Pellegrini
Campanili via Sant'Antonio
Chiese via Sant'Antonio
Edicole sacre Via S. Antonio
Fontanelle Via Sant'Antonio
Mura a via Sant'Antonio
Ospedale Grande degli Infermi
Ordine dei Templari a Viterbo
Panorama da via S.Antonio
Ponte San Lorenzo
Palazzo Battista del Drago
Palazzo Farnese
Palazzo dei Priori
Palazzo di Vico
Palazzo Oddi
Torre Messer Braimando
Torre Ospizio dei Pellegrini
Torri via Sant'Antonio
Stemmi via Sant'Antonio
Scalinate via Sant'Antonio
Vie da via Sant'Antonio
Via della Discesa
Via di Paradosso
Via El Alamein
Via dei Pellegrini
Via del Ganfione
Via dell'Ospedale
Via Faul
Via Chigi
Via di Valle Piatta
Via di Valle Cupa
Via San Clemente
Via San Lorenzo
Via Stretta
Piazze da Sant'Antonio
Piazza della Morte
Pianoscarano
Valle Faul
 

 Piazza del Ginnasio

piazza del ginnasio viterbo foto anna zelli

piazza del Ginnasio

Via del Ginnasio
Palazzo dei Tignosi
Chiesa di San Tommaso
San Tommaso vita opere
Palazzo del Drago
Fontana cortile del Drago
Stemmi Palazzo del Drago
Epigrafe palazzo del Drago
Lavatoio palazzo del Drago
Scalinata Lavatoio del Drago
Arco Lavatoio del Drago
Ponte San Lorenzo
Panorama ponte San Lorenzo
Torre Messer Braimando
Via San Lorenzo
Via Sant'Antonio
Piazza della Morte
 

Via Cardinal La Fontaine

via cardinal la fontaine viterbo informazioni turistiche e foto anna zelli

via Cardinal la Fontaine

Chiesa del Gonfalone
Campanile del Gonfalone
Scalinatadel Gonfalone
Stemmi Chiesa del Gonfalone
Confraternita del Gonfalone
Ex Chiesa S, Antonino
Ex Chiesa S.Pietro dell'Olmo
Palazzo via La Fontaine 8
Palazzo via La Fontaine 61
Palazzo Lomellino D'Aragona
Stemma palazzo Lomellino
Loggia Torre p. Lomellino
Palazzo Liberati
Ex Torre Palazzo Liberati
Palazzo Nini Maidalchini
Palazzo Gatti
Ex Torre palazzo Gatti
Profferlo palazzo Gatti
Fontana Moccichello
Stemmi fontana Moccichello
Nasone palazzo Gatti
Edicole sacre via La Fontaine
Chiese Cardinal la Fontaine
Palazzi Cardinal La Fontaine
Stemmi via La Fontaine
Torri via Cardinal La Fontaine
Piazze da Via C. La Fontaine
Piazza della Morte
Piazza Don Mario Gargiuli
Piazza Santa Maria Nuova
Piazza San Carluccio
Vie da Via La Fontaine
Via San Pietro
Via Annio
Via delle Fabbriche
Via del Lauro
Via del Macel Maggiore
Via del Gonfalone
Via San Carluccio
Via San Vito
Via Ottusa
Via Grotti
Via Madonna del Riposo
Via del Riccio
Via dell'Ortaccio
Via San Carluccio
Via San Lorenzo
Via San Leonardo
Via San Pellegrino
Quartiere San Pellegrino

San Pellegrino

san pellegrino quartiere medioevale viterbo centro storico foto anna zelli

San Pellegrino

via Annio

via annio viterbo info e foto anna zelli

via Annio

Palazzo Nini Maidalchini
Stemmi pal. Nini Maidalchini
Palazzo Brugiotti
Cortile giardino pal. Brugiotti
Fontane palazzo Brugiotti
Scultura Mosè pal. Brugiotti
Stemmi palazzo Brugiotti
Museo della Ceramica
Profferlo palazzo via Annio
Loggia via Annio
Vie da via Annio
Via Cavour
Via Cardinal La Fontaine
Via del Fornaccio
Via degli Scalzi
 

 piazza Santa Maria Nuova

piazza santa maria nuova viterbo foto informazioni turistiche anna zelli

Piazza Santa Maria Nuova

Chiesa Santa Maria Nuova
Chiostro Santa Maria Nuova
Campanile Santa Maria Nuova
Confraternita dei Bifolchi
Archi a piazza S. M. Nuova
Archi via Santa Maria Nuova
Loggia piazza S.Maria Nuova
Lapide Chiesa S.Maria Nuova
Loggia palazzo Lomellino
Palazzo Lomellino d'Aragona
Pulpito S. Maria Nuova
San Tommaso D'Aquino
Scalinata Chiesa S.M.Nuova
Stemma palazzo Lomellino
Testa Chiesa S.Maria Nuova
Torre Zazzera ex Almadiani
Torre palazzo Lomellino
Scalinate Santa Maria Nuova
Vie piazze piazza S.M. Nuova
Via San Lorenzo
Via Santa Maria Nuova
Via Baciadonne
Via Zazzera
Via Crochi
Piazza Don Mario Gargiuli
Via Cardinal La Fontaine
San Pellegrino
Via San Pellegrino
 

 Piazza del Plebiscito

viterbo la piazza del plebiscito comune info turistiche e foto www.annazelli.com

Piazza del Plebiscito Viterbo

Archi piazza Plebiscito
Balcone Palazzo Prefettura
Balcone Palazzo Podestà
Balconi piazza Plebiscito
Campana Torre Podestà
Campanile S.Angelo.Spatha
Campane piazza Plebiscito
Chiesa S.Angelo Spatha
Cortile Palazzo Priori Comune
Cortili piazza Plebisicito
Edicole Palazzo dei Priori
Edicole palazzo Podestà
Edicola Chiesa S.A.Spatha
Edicole piazza Plebiscito
Fontana palazzo Priori
Fontana Cortile Prefettura
Fontane p. Plebisicito
Giardino palazzo Priori
Lapidi palazzo dei Priori
Lapidi palazzo del Podestà
Lapidi Chiesa S.A. Spatha
Lapidi piazza Plebiscito
Leoni piazza del Plebiscito
Loggia Palazzo Priori
Loggia Palazzo del Podestà 
Macchina Santa Rosa
Orologio Torre Podestà
Palazzo dei Papi
Palazzo dei Priori
Palazzo del Podestà Orologio
Palazzo della Prefettura
Palazzi piazza Plebisicito
Panorama Palazzo Priori
Portico Palazzo Priori
Scale piazza del Plebiscito
Scalinate Palazzo Priori
Sepolcro Bella Galliana
Statue piazza del Plebiscito
Stemmi palazzo dei Priori
Stemmi Palazzo Podestà
Stemmi Palazzo Prefettura
Stemmi piazza Plebiscito
Stemmi Chiesa S.A. Spatha
Torre del Podestà Orologio
Strade da piazza Plebiscito
via Ascensi
Via Cavour
Via Roma
Via Font. S.Angelo Spatha
via San Lorenzo
 

 Via Cavour

via cavour viterb centro storico da piazza del plebiscito foto anna zelli

via Cavour

Confraternita San Leonardo
Carceri Vecchie
Teatro Caffeina
Chiesa San Leonardo
Lapide delle Carceri
Museo Civico di Viterbo
Palazzo Brugiotti
Fontana Palazzo Brugiotti
Cortile palazzo Brugiotti
Fontana cortile p. Brugiotti
Museo della Ceramica
Santi a Viterbo vita opere
San Leonardo

Stemmi via Cavour
Lapide Carcere S.Lorenzo
Vie da via Cavour:
Via Fontanella Sant'Angelo
Via San Lorenzo
Via Romanelli
Via Annio
Via della Pace
Via senza uscita
Via Saffi
Scalinata via Saffi
Piazze da Via Cavour:
Piazza del Plebiscito
Piazza Fontana Grande

 Via San Clemente

viterbo via san clemente foto anna zelli

Via San Clemente

Chiesa S. M. della Cella
C
ampanile Santa Maria Cella
Palazzo Papale
Piazza San Lorenzo
Via Faul
Via Sant'Antonio
Via dell'Ospedale
Valle Faul
 

Valle Faul

valle faul viterbo

valle Faul

 Terme di Viterbo

viterbo terme informazioni turistiche e foto www.annazelli.com

Terme di Viterbo

Terme del Bacucco
Acquae Passeris
Terme del Prato Vecchio
Terme del Bagnaccio
Terme del Naviso
Terme della Colonnella
Terme delle Zitelle
Terme delle Bussete
Terme Piscine Carletti
Terme del Bulicame
Terme del Prato
Terme Santa Maria in Selce
Terme degli Ebrei
Terme degli Almadiani
Terme di Paliano
Terme Masse di San Sisto
Terme dell'Asinello
Terme località Musarna
Terme Villa Calvisiana
Terme Bagni delle Serpi
Acquedotti e sorgenti
Via Cassia
Ex terme INPS
Terme dei Papi
Salus Terme
Oasi Therma

Non sono terme:

Ruzzola D'Orlando
La Lettighetta

 principali Eventi Viterbo

eventi a viterbo informazioni a foto a cura di anna zelli

Eventi a Viterbo

San Pellegrino in Fiore
Caffeina
Film Tuscia Festival
Festa di Santa Rosa
Santa Rosa
Macchina Santa Rosa
Caffeina Christmas Village

Viterbo

VITERBO MAPPA CENTRO STICO PIANTINA

Mappa Viterbo centro

Guida Viterbo centro

Viterbo dintorni

Viterbo Bibliografia

Contatti

 Viterbo

Viterbo

VITERBO INFORMAZIONI TURISTICHE

Guida Turistica Viterbo

Archi di Viterbo centro
Biblioteche Viterbo centro
Bibliografia Viterbo
Contatti
Cortili di Viterbo centro
Chiese di Viterbo centro
Chiese fuori Viterbo
Campanili di Viterbo centro
Cupole di Viterbo centro
Chiostri di Viterbo centro
Cinema di Viterbo centro
Città dei dintorni Viterbo
Colli di Viterbo centro
Confraternite di Viterbo
Degrado Viterbo
Dintorni Viterbo da vedere
Edicole sacre a Viterbo
Eventi Viterbo e dintorni
Famiglie nobili di Viterbo
Festa Santa Rosa Viterbo
Fiumi Fossi di Viterbo
Fontane lavatoi di Viterbo
Giardini Parchi Orti
Giornali e Media Viterbo
Guida Turistica Viterbo
Laghi dintorni Viterbo
Lapidi Viterbo centro
Leggende di Viterbo
Logge di Viterbo centro
Mappa Viterbo centro
Mappe vie piazze Viterbo
Musei di Viterbo centro
Monumenti di Viterbo
Mare e spiagge vicine
Mura Viterbo centro
Nasoni di Viterbo centro
Numeri utili
Ordini Religiosi Viterbo
Ospedali scomparsi
Orologi Viterbo centro
Palazzi di Viterbo centro
Papi eletti a Viterbo
Piazze di Viterbo centro
Porte Storiche di Viterbo
Porte fuori Viterbo
Porte murate e scomparse
Ponti di Viterbo centro
Profferli di Viterbo centro
Panorami di Viterbo centro
Quartieri Viterbo centro
Quartieri Viterbo
Santi vita opere storia
Scalinate Viterbo centro
Scuole Università Viterbo
Statue busti e teste
Stemma araldico di Viterbo
Stemmi a Viterbo
Storia di Viterbo
Testimonianze Etrusche
Torri di Viterbo centro
Teatri di Viterbo centro
Terme di Viterbo
Vie di Viterbo centro
Viterbo sotterranea
Viterbo e la Tuscia
Viterbo dintorni vedere

 

piazze di Viterbo

vterbo piazze di viterbo

Piazze di Viterbo centro

 Vie di Viterbo

vie di viterbo centro storico

Vie di Viterbo centro

Viterbo Bibliografia

Contatti

Informazioni Roma

A.Z. Arte Cultura Idee Guida Turistica di Roma www.annazelli.com

Itinerari Turistici Roma

Passeggiate Romane

Rioni di Roma

Città del Vaticano

Guida Turistica Roma

Bibliografia Roma

Contatti

Città del Vaticano

Città del Vaticano Guida Turistica

Città del Vaticano

Basilica di San Pietro

Musei Vaticani

Cappella Sistina

Giardini Vaticani

Strade in Vaticano

Borgo e Vaticano

Rione Borgo R. XIV

Informazioni Viterbo

Viterbo

viterbo centro storico

Guida Viterbo centro

Viterbo dintorni

Viterbo Bibliografia

Viterbo - Roma

Guida Viterbo centro

Guida Turistica Roma

contattaci

e mail arte cultura idee

Contatti

zellianna@hotmail.com

Torna alla Home

A.Z. Anna Zelli Arte Cultura Novità Idee www.annazelli.com

H O M E   P A G E

www.annazelli.com

 

Quartiere Medioevale di San Pellegrino, Viterbo centro storico,è una zona che conserva le originarie caratteristiche architettoniche medioevali della città, qui si diramano una serie di vie, di archi, di palazzi, di torri, che ci rimandano indietro di secoli. C'è in succedersi di case dal colore grigio, dovuto al peperino, pietra locale. Camminando si viene attratti da scorci  e giochi di chiaro scuro, e la sera questa zona ha una sorta di magia, un alone di mistero. Fino a alcuni decenni fa, il quartiere di San Pellegrino era abitato da contadini ed artigiani, vi erano negozi di antiquari, e botteghe d'arte, che avevano preso il posto delle stalle e dei magazzini. Nel tempo i privati che hanno acquistato le antiche dimore, ne hanno valorizzato gli aspetti dell'architettura medioevale. Numerosi anche qui come in altre zone della città,  sono i profferli , tipici delle abitazioni di Viterbo che portano al pianerottolo d'ingresso della casa, sovrastati da un arco a sesto ribassato, nel quale al piano terra si apre un locale che un tempo era adibito a negozio, o a magazzino, o a ricovero degli animali, o dove si conservavano i prodotti della campagna.  Passeggiare per queste strade ci riporta indietro nel tempo, le torri ci rimandano alle lotte tra i guelfi e i ghibellini,qua e là ci sono anche delle case in stile rinascimentale. Le viuzze, gli archi, le scale delle case, il grigio della pietra locale  ci rimandano echi lontani. Una piccola nota, peccato che lo stato di conservazione e la pulizia delle strade e degli edifici lasci un pò a desiderare, (2021), si spera che l'Amministrazione metta mano al restauro e alla conservazione di questo luogo pieno di fascino. Lungo la via San Pellegrino vi sono una serie di vie che conducono a valle al ponte del Paradosso e al caratteristico medioevale quartiere di Pianoscarano. Un tempo qui risiedevano umili famiglie di contadini ed artigiani, vi erano negozi di antiquari e botteghe d’arte, che presero il posto delle stalle e dei magazzini. Nel periodo in cui ci furono i negozi d’arte, il quartiere venne ristrutturato ed uscì dal degrado inevitabile che stava vivendo per le scarse risorse economiche degli originari residenti,persone umili che non avevano modo di valorizzare le proprie abitazioni.

Da Vedere nel Quartiere Medioevale di San Pellegrino Viterbo centro storico

Piazza San Pellegrino, Viterbo, è una piccola piazza, molto suggestiva, nel quartiere medioevale della città, qui possiamo ammirare la chiesa di San Pellegrino ed il Palazzo degli Alessandri. Potente famiglia Guelfa insieme ai Gatti, di cui si ammira il palazzo Gatti su via La Fontaine. Qui c'è la Torre degli Alessandri, la Torre Scacciaricci, la Chiesa di San Pellegrino, il Museo delle Macchine di Santa Rosa, ed una fontana.

Palazzo degli Alessandri

palazzo degli alessandri piazza san pellegrino info e foto anna zelli

vedi: palazzo degli Alessandri

Palazzo degli Alessandri, piazza di San Pellegrino, Viterbo, il palazzo è a tre piani  ha al centro del lato dove si apre l’ingresso un ampio balcone, in cui il tradizionale profferlo presenta la variante della scala posta all’interno del muro perimetrale, ed in più è caratterizzato dalla presenza di un porticato. I due corpi di fabbrica sono uniti da un terzo elemento di realizzazione più tarda, poggiato su un arco sotto il quale passa la strada. Questa, della casa ponte,è una particolarità che ricorre con una certa frequenza nell’architettura medievale viterbese. Il palazzo presenta elementi gotici che lo datano intorno al XIII secolo. La scala è fiancheggiata da un parapetto, decorato da un motivo ornamentale a stella di diamante. Questo palazzo corse il rischio di essere distrutto dalla fazione ghibellina che aveva costretto gli Alessandri ad abbandonare la città e fu Papa Innocenzo IV che a quel tempo si trovava a Perugia che impose ai viterbesi che non si distruggesse né il palazzo né la torre. Il porticato è formato da due archi a tutto sesto sorretti da poderose colonne , al loro incrocio si vede scolpito lo stemma degli Alessandri , la croce di Sant’Andrea, formata da una X screziata come l’ermellino. Il progressivo innalzamento della piazza aveva sensibilmente ridotto l’altezza delle colonne facendone scomparire le basi e che comprometteva l’armonia dell’insieme, nel 1927 si procedette ad un restauro per eliminare questo problema. Il palazzo è attualmente di proprietà dell’Amministrazione Provinciale che lo impiega per mostre, iniziative culturali ed eventi. (nel 2021 è in stato di abbandono come del resto tutta la zona, negozi chiusi, poca manutenzione delle strade, ma nonostante questo vale sempre una visita). Questo meraviglioso palazzo venne edificato nella prima metà del 1200 dalla Famiglia degli Alessandri, di fede guelfa. In quel tempo a Viterbo c’erano furiosi contrasti tra i guelfi, gli Alessandri ed i  Gatti, ed i ghibellini capitanati dalla famiglia Tignosi. (vedi il palazzo Gatti a via Cardinal La Fontaine, strada parallela a via San Pellegrino), contrasti che si sedarono solo alla morte dell’Imperatore svevo Federico II. Nel 1250 Papa Innocenzo IV decise si recarsi a Viterbo, a condizione che non venisse distrutto il palazzo della famiglia Alessandri, però nel frattempo la famiglia aveva abbandonato la città. La proprietà passò ai figli di Rollando degli Alessandri, e nel ‘400 l’intero stabile e le case circostanti passarono alla famiglia Pollioni. Poi il palazzo venne diviso in varie proprietà, e nel XX secolo vennero effettuati importanti restauri. Il palazzo degli Alessandri occupa tre dei quattro lati della piazza di San Pellegrino, molto bella è la Loggia degli Alessandri, che in realtà è un profferlo presenta un orlo centinato sorretto da mensole.Gli stemmi di famiglia. sono visibili sui vari lati, Un grande arco rampante collega i due edifici, al di sotto vi è un bel portico con colonne ed archi a tutto sesto e sotto i capitelli vi sono gli stemmi degli Alessandri.Un tempo il piano stradale era più basso e nel riempirlo furono occultate le basi delle colonne del portico. Su via San Gemini c'erano le stalle della famiglia Alessandri, per i muli ed i cavalli. Si scorgono in una vicina casa dei ganci che servivano per portare il fieno nelle stanze superiori. La terza facciata del palazzo prosegue fin a piazza Cappella. Qui c'era una cappella dedicata alla Madonna Immacolata. C'era anche la sede del corpo di guardia degli armigeri, all'esterno si nota un grande arco chiuso da una bella cancellata in ferro.

Torre Alessandri o Scacciaricci

torre degli alessandri viterbo info foto anna zelli

Vedi : Torre degli Alessandri Scacciaricci

Torre degli Alessandri o Scacciaricci, piazza San Pellegrino,Viterbo detta anche Torre Scacciaricci,  si trova sul lato destro, procedendo per via San Pellegrino da piazza San Carluccio,  appartenuta a questa famiglia di fazione guelfa, la quale era protetta da ben sette torri. La prima torre che si incontra viene erroneamente chiamata Torre Scacciaricci, ma la famiglia Scacciaricci aveva solo delle proprietà. Gli Alessandri di origine franca e guelfi come i Brettoni ovvero i Gatti, si trasferirono a Viterbo nel XII secolo. Questa casata aveva delle proprietà sia a San Pellegrino che a San Salvatore. Forse la Torre Scacciaricci è quella a sinistra più bassa.  L’edificio che un tempo era degli Alessandri aveva il portone d’ingresso a piazza Scacciaricci 3.  Il colonnato che sostiene il manufatto è caratterizzato da capitelli con foglie e simboli araldici.  Sopra vi è una sorta di fortificazione. Quando la famiglia Alessandri si estinse, i beni passarono a fu Contuccio di Francesco dei Signori di Montecasoli signori di un Castello della zona di Bomarzo.  E dal 1416 il palazzo e la torre divennero di loro proprietà.  Nel ‘500, l’intero complesso passò alla famiglia Pollioni. Poi questa proprietà passò ai frati del Convento di Santa Maria Liberatrice nei pressi della Trinità, i quali già nel ‘600 l’avevano data in locazione a Domenico Scacciaricci.una proprietà che era di fronte alla chiesa di San Pellegrino. I vari passaggi storici delle proprietà degli Alessandri : secondo lo studioso Bianchi: la Famiglia Maccarina aveva la sua dimora in via delle Caiole, nel 1618 Tarquinio Maccarini di Giacomo vendette l’immobile contiguo alla torre a Girolamo canonico e Orazio avvocato Vittori fu Domenico, e quindi questa Torre dovrebbe essere chiamata Torre Maccarini o Vittori. .Nel 1789 a causa di mancati pagamenti della locazione i Frati tornati in possesso di queste proprietà  la diedero in locazione  a Luigi Calcagnini con l’obbligo di miglioramenti. Sulla Torre si ammira una bella finestra con bifore.

Famiglia degli Alessandri

famiglia degli alessandri viterbo storia info foto anna zelli

Vedi: Famiglia degli Alessandri

Famiglia Degli Alessandri presenti a Viterbo nel XII secolo, furono una famiglia aristocratica fra le più importanti della Viterbo medievale,di fede guelfa, i suoi esponenti furono uomini d’arme, magistrati comunali, amministratori civili e avvocati. Lo stemma della Famiglia si vede su una delle facciate dei palazzi degli Alessandri su via San Pellegrino. Gli Alessandri forse di origine Franca furono sempre alleati delle famiglie dei Brettoni o Gatti anche loro della parte Guelfa. Alessandro fu console e sindacatore del Comune di Viterbo e nel 1242 podestà del Castello di Sipicciano. I suoi figli Rollando e Clavello furono capitani del popolo a Viterbo nel 1273-1274. Sono questi gli anni durante i quali viene realizzata la loro splendida dimora, Palazzo degli Alessandri nel quartiere di San Pellegrino a Viterbo, che è divenuto non solo simbolo del quartiere ma dell’intera città. Con l'abbandono della città da parte della famiglia il Palazzo rischiò di essere distrutto e fu preservato solo grazie a Papa Innocenzo IV che, con apposita bolla del 1252, raccomanda di non distruggere le abitazioni dell'illustre casata, in seguito sarà acquistato nel 1451 da Angelo di Francesco dei signori di Monte Casoli per poi passare alla famiglia Pollioni, oggi è proprietà del comune. La famiglia Alessandri era proprietaria di numerosi terreni in contrada Merlano e sul piano dei Bagni, intorno al Bullicame. Un Giacomo di Domenico fu Priore della Comunità nel 1430; un Domenico di Biagio nel 1500 era speziale e la stessa attività svolse il figlio Biagio che fu pure Priore della Comunità alla metà del XVI secolo; con l’unica figlia di questo Biagio, Francesca, la famiglia sembra avviarsi all’estinzione. Alle soglie del XVII secolo viveva Lorenzo Gilberto Alessandrini dottore in utroque iure che era definito di origine viterbese. Negli anni successivi non si hanno ulteriori notizie del casato. (tratto da wikipedia).

Famiglia Scacciaricci, storia, Viterbo, di questa famiglia si ricorda un tale Giacinto, che fu orafo e fonditore, nacque a Viterbo nel 1711 e morì nel 1792, i suoi avi, diedero il nome alla piazza e alla via Scacciaricci, che erano nella zona di San Pellegrino, la Torre degli Alessandri è spesso chiamata anche Torre Scacciaricci. Non ho trovato altre informazioni su questa famiglia, che sembra fossero fonditori, orafi ed argentieri.

Stemma degli Alessandri, storia, Viterbo, lo stemma della Famiglia si vede su una delle facciate dei palazzi degli Alessandri su via San Pellegrino e piazza San Pellegrino. Gli Alessandri ponevano il loro stemma sui propri possedimenti, d'azzurro alla croce velata di Sant'Andrea.. Le porte al piano terra conducono sia ai sotterranei che ai piani superiori del palazzo.

Profferlo bacone o loggia palazzo degli Alessandri, via San Pellegrino Viterbo, affaccia su piazza San Pellegrino, è molto bella è la che in realtà è un profferlo presenta un orlo centinato sorretto da mensole.

Archi palazzo degli Alessandri, via e piazza San Pellegrino, Viterbo: il palazzo degli Alessandri si sviluppa ad L,  sono due costruzioni, che hanno l'aspetto di una casa-ponte, collegate da un ampio arco, da una parte c'è il palazzo, un arco che collega l'altra costruzione e questa sotto presenta una sorta di portico con archi e colonne che sostengono il sovrastante edificio.

Chiesa San Pellegrino

chiesa di san pellegrino viterbo centro storico info e foto anna zelli

Vedi: Chiesa di San Pellegrino

Chiesa di San Pellegrino, piazza San Pellegrino, Viterbo, si trova a metà di via san Pellegrino ed affaccia sulla omonima piazza, che da il nome a tutta la zona, l’architettura è di origine romanica, e purtroppo dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale ha subito radicali cambiamenti, della antica tela di San Pellegrino con gli angeli restano poche testimonianze ed una riproduzione. La chiesa è dedicata al Santo di cui ne porta il nome,  documenti antichi testimoniano come questa chiesa dipendesse dalla Abbazia di Farfa, centro monastico sabino. La chiesa viene menzionata per la prima volta in un atto del 1045, che la ricorda come detto sopra, alle dipendenze dei monaci di Farfa e sottoposta alla giurisdizione dell'Abbazia di S. Martino al Cimino. Nel 1889 il vescovo Antonio Maria Grasselli ordinò il rifacimento della facciata: oggi, un arco a sesto acuto retto da semipilastri (probabile risultato di una manomissione arbitraria non risalente all'asseto originario della facciata) incornicia l'intera facciata, composta dal portale rinascimentale, anche questo, delimitato da un arco a tutto sesto e sorretto da pilastrini che terminano con capitelli fogliati, e da un rosone. Della struttura medievale, alterata nel corso dei secoli e quasi completamente distrutta dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, restano solo alcuni tratti delle mura esterne. L’interno, è a navata unica ed il  soffitto è a capriate, presenta tracce di affreschi del 400 e del 700, mentre il presbiterio è stato ricostruito dopo il 1945 in forme moderne. La pala d’altare del 1979 è una copia del San Pellegrino e Angeli di Vincenzo Strigelli del XVIII secolo andata distrutta durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. L’unica opera degna di menzione è un’Annunciazione, databile XV secolo, collocata nella seconda nicchia della parete sinistra. Entrando sulla parete destra vi è il quadro di Santa Giacinta con Santa Rosa ai piedi del Crocefisso. Nella parte interna della chiesa, sul lato destro, si vedono le sagome di due grandi archi chiusi che si protendevano sul porticato esterno. Si ipotizza che la chiesa fosse dedicata a San Pellegrino vescovo di Auxerre. La chiesa ha accanto la Casa Parrocchiale, la parte esterna laterale ha nella parte alta finestre a feritoia, in basso, una piccola porta di accesso. Qui sulla parete esterna vi è un affresco del 700 che raffigura la Madonna con Santa Rosa. Questa chiesa risale al 1044, era una chiesa molto più piccola della attuale e disposta con l'entrata ed il portico verso l'attuale piazza Cappella, e probabilmente insisteva sulla piazza anche una cappella, poi tolta e che ha dato il nome alla piazza. si vedono su questa parete verso piazza Cappella, le linee dei precedenti archi. Qui vi era annesso anche un ospedale che fu soppresso nel 1576.

San Pellegrino di Auxerre, 16 maggio del III secolo, venerato come Santo dalla Chiesa Cattolica. La diocesi di Auxerre conserva un antico testo, le Gesta pontificum Autissiodorensium, databile alla fine del IX secolo e composto sullo stile del Liber pontificalis della Chiesa di Roma, nel quale Pellegrino è indicato come il primo vescovo e fondatore della Chiesa di Auxerre. Di san Pellegrino esiste anche una Vita scritta verso il VII secolo; il suo nome è iscritto ancora in un antico calendario dei santi di Auxerre del VI secolo, che fu integrato nel martirologio geronimiano,verso la fine dello stesso secolo, molto probabilmente a Auxerre ad opera del vescovo Aunacario. Pellegrino, appartenente al clero di Roma, fu inviato in Gallia da papa Sisto II al soglio dal 257 al 258, che lo consacrò vescovo. Fermatosi ad Autricus, odierna Auxerre, convertì molti pagani. Rifiutatosi di sacrificare agli idoli, fu imprigionato a Bougiacus, oggi Bouhy, sottoposto a torture ed infine decapitato.Altri autori invece pongono l'invio in Gallia di Pellegrino durante il papato di Sisto III al soglio dal 432 al 440, il che porrebbe il suo episcopato a metà circa del V secolo. In questo caso, secondo Viard, Pellegrino predicò il vangelo nel territorio di Auxerre, quindi nella Puisaye e fu messo a morte in odio a Cristo durante un tumulto delle popolazioni rurali già sotto gli imperatori cristiani. Secondo il Liber pontificalis, durante il papato di Leone III al soglio dal 795 al 816, fu costruita a Roma la chiesa di San Pellegrino, dedicata al protovescovo di Auxerre. Prima del IX secolo le sue reliquie, conservate a Bouhy, furono trasferite nella città episcopale. L'odierno Martirologio Romano, riformato a norma dei decreti del concilio Vaticano II, fa memoria del santo vescovo il 16 maggio.

Campanile chiesa di San Pellegrino, via San Pellegrino, Viterbo, è visibile dalla parte sopraelevata di San Pellegrino.

Stemma Chiesa San Pellegrino, in alto oltre il rosone e l'arco, un grande stemma, del quale non ne conosco l'attribuzione araldica.

Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, Viiterbo, si trova accanto al palazzo degli Alessandri, i facchini ogni anno la sera del 3 settembre trasportano sulle loro spalle la monumentale macchina in onore della Patrona di Viterbo.

Museo Macchine S. Rosa

viterbo museo sodalizio delle macchine di santa rosa

Vedi : Museo Macchine S. Rosa

Museo Macchine di Santa Rosa Sodalizio dei Facchini, piazza San Pellegrino, Viterbo, fu aperto nel 1994, è ospitato in un palazzo che risale al XII o XIII secolo, il palazzo fu acquistato dal Comune di Viterbo e poi venne donato nel 1978  al Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, qui si trovano sia il Sodalizio dei Facchini che un piccolo Museo. Il museo si articola su due piani, al piano terra è possibile ammirare i modelli delle diverse Macchine di Santa Rosa che in grande furono utilizzati nelle processioni e trasportate dai facchini. Vi è anche la riproduzione di un antico modello risalente al 1690. Altri sono databili al XX secolo tra questi “Ali di Luce” ideato dall’architetto e facchino Raffaele Ascensi. Al primo piano è possibile assistere a dei filmati dei trasporti passati e recenti della Macchina di Santa Rosa. Mentre all’ultimo piano in una sala chiusa al pubblico vi è la sala consigliare del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa. Questa processione avviene ogni anno la sera del 3 settembre e consiste in un'alta struttura illuminata a forma di campanile che viene portata a spalla per le strette vie del centro storico medioevale di Viterbo, da circa 100 uomini, chiamati “Facchini di Santa Rosa”. Il trasporto trae le sue origini dalla solenne traslazione del corpo di Santa Rosa dalla chiesa di Santa Maria in Poggio oggi chiesa della Crocetta, dove era stata inizialmente sepolta la Santa, al monastero delle Povere Dame di San Damiano dove oggi si trova il santuario a Lei dedicato, la traslazione della santa fu voluta, nel 1258, da papa Alessandro IV. La Macchina di Santa Rosa è una struttura a forma di campanile, che viene realizzata in vari  materiali è alta quasi trenta metri e pesante più di 50 quintali, questa enorme e pesante struttura, la sera del 3 Settembre di ogni anno viene portata a spalla per le vie strette e ripide vie del centro storico di Viterbo da circa 100 uomini, detti "Facchini". Questa suggestiva processione è stata inserita  dall’Unesco tra le meraviglie del mondo. All’interno del museo sono visibili il modello di un baldacchino ligneo di foggia barocca, datato 1690, le sobrie strutture di tipo neoclassico, modelli dalle  linee ascensionali del revival gotico nell'Ottocento, per giungere, infine, alle interpretazioni in chiave moderna degli elementi stilistici tipici di Viterbo dei modelli più recenti

Fontana San Pellegrino, Viterbo, è una fontana di forma quadrangolare,  ricostruita agli inizi del ‘900 su un modello antico. Aveva accanto un lavatoio, nel 1841 la fontana venne spostata e rifatta con un blocco di peperino. presenta una vasca rettangolare appoggiata al muro di sostegno del sovrastante ulteriore tratto di via San Pellegrino.

Via San Pellegrino, quartiere Medioevale, Viterbo,centro storico, si trova poco distante da piazza e via  San Lorenzo è il vecchio quartiere medievale di Viterbo, pressoché integro: La via San Pellegrino incrocia varie strade : via delle Piaggiarelle, via Centoponti, via delle Caiole, via Scacciaricci, via Borglungo, da queste strade si va nel quartiere di Pianoscarano, sull'altro lato, via del Lauro, via Grotti, via San Pietro, La via porta a piazza San Carluccio, a piazza del Fosso, a piazza Scacciaricci, a piazza San Pellegrino, a piazza degli Orfani. Si accede al quartiere medioevale di San Pellegrino da piazza San Carluccio, un tempo chiamata San Salvatore, qui si dirama la via San Pellegrino, parallela a via Cardinal La Fontaine, dalle varie viuzze poste sulla destra della via a si va a valle verso Pianoscarano. Il quartiere di San Pellegrino,  risale al duecento  ed è patrimonio dell’UNESCO perché è il più grande e ben conservato (non molto bene nel 2021) esempio di architettura  medioevale, gli edifici poggiano direttamente sul tufo, senza fondamenta, sono ad uno o più piani, di cui uno seminterrato. Spesso il piano che dava sulla strada era adibito a magazzino o a bottega. Esternamente si può ammirare il caratteristico profferlo, che si diffuse a partire dal  XIII secolo fino a tutto il XIV secolo, caratterizzato da una scala esterna che consentiva l’accesso di ingresso alla casa al primo piano. Il balcone poggia in genere su un arco ribassato, impostato in parte su un pilastro. Probabilmente Il profferlo era una caratteristica delle case rurali, portata all’interno dell’architettura cittadina, Alcune case hanno l’accesso ed affacciano su una corte interna comune che in dialetto viterbese si chiama richiastro. Le case costruite sul tufo hanno in genere il seminterrato, scavato nella roccia e coperto da una volta a botte ad arco ribassato. Sia le mura del seminterrato che quelle dei piani superiori sono in blocchi di peperino. Oltre alle case con il caratteristico profferlo, ci sono le case a ponte , ovvero due edifici posti uno di fronte all’altro, separati dalla sottostante strada, ed uniti da un passaggio. Nel 1450, in occasione del Giubileo, lo Stato Pontificio impose la demolizione di parte delle scale esterne  e questo processo durerà fino al XIX secolo. Gli archi, i profferli, le scalinate, le mensole, le torri, gli stemmi, compongono un insieme inimitabile che spezzano la monotonia del grigio. Lungo la via San Pellegrino vi sono una serie di vie che conducono a valle al ponte del Paradosso e al caratteristico medioevale quartiere di Pianoscarano. Un tempo qui risiedevano umili famiglie di contadini ed artigiani, vi erano negozi di antiquari e botteghe d’arte, che presero il posto delle stalle e dei magazzini. Nel periodo in cui ci furono i negozi d’arte, il quartiere venne ristrutturato ed uscì dal degrado inevitabile che stava vivendo per le scarse risorse economiche degli originari residenti,persone umili che non avevano modo di valorizzare le proprie abitazioni. L'aspetto medievale di Viterbo, ancora integro lo possiamo ammirare ora grandioso, ora intimo, nelle chiese, negli ospizî, nei palazzi, nelle case, nei chiostri, nelle fontane, spesso in suggestivi complessi, più pittoreschi per l'irregolarità del terreno e dei fabbricati. Esso risale al più florido periodo della città, che fu tra il sec. XI e il XIV, quando a Viterbo si raccolse e si moltiplicò l'attività artistica che operava anche nelle terre vicine, a Corneto (Tarquinia), a Toscanella (Tuscania), a Vetralla, a Vitorchiano, con caratteri suoi proprî, prima romanici, poi gotici, nei tipi costruttivi, negli ornati, nell'uso del materiale locale, il peperino, un tufo poroso, di origine vulcanica, grossolano ma atto a forti effetti pittorici. Sulla piazza San Pellegrino si affacciano la chiesa di San Pellegrino e il palazzo duecentesco degli Alessandri, residenza della antica famiglia guelfa. La chiesa di San Pellegrino risale all’IX secolo, la facciata venne rifatta nel 1889. Lungo la via San Pellegrino e tutto il quartiere vi erano un tempo molti negozi di raffinato artigianato locale e botteghe di artisti, ora per lo più vi sono bar e ristoranti.

Da vedere a via San Pellegrino quartiere medioevale di Viterbo

Palazzo Niccolò Perotti

palazzo niccolò perotti via san pellegrino centro storico info e foto anna zelli

vedi: Palazzo Niccolò Perotti

Palazzo Niccolò Perotti, via san Pellegrino Viterbo, è primo palazzo a destra dopo aver lasciato piazza San Carluccio, Perotti fu Govrenatore di Viterbo dal 1464 al 1469. In seguito questa abitazione venne trasformata in Ospizio per i convalescenti.Nel 1738 fu il primo brefotrofio della città,in seguito venne trasferito nella Rocca Albornoz, per la protesta delle vicine monache.

Niccolò Perotti, o Niccolò Perotto, in lingua latina Nicolaus Perottus nacque a Sassoferrato, nel 1430 circa e qui morì nel 1480, è stato un umanista, filologo e arcivescovo cattolico italiano.Cadetto di una famiglia aristocratica, ricevette una educazione umanistica. Intorno al 1443 iniziò a studiare a a Mantova poi,  nel 1446  a Ferrara e a 16 anni abitò presso la famiglia dell'umanista inglese William Gray, che più tardi divenne vescovo di Ely. Nel 1446 si recò a Roma dove divenne segretario del cardinale Bessarione, colto umanista bizantino. Seguì il cardinal Bessarione a Bologna, dove fu legato pontificio dal 1450 al 1455. Probabilmente insegnò retorica e poetica all'università di Bologna. A Bologna continuò l'attività di traduttore attirando l'attenzione del papa Niccolò V, che lo assunse come traduttore dal greco. Nel 1452 Perotti ricevette a Bologna l'alloro poetico dalle mani dell'imperatore Federico III. Nel 1455 Perotti tornò a Roma, dove venne nominato segretario apostolico. L'anno successivo ricevette gli ordini, e il 19 ottobre 1458 fu nominato arcivescovo di Siponto, sede nella quale tuttavia non risiedette mai. Partecipò  al Concilio di Mantova, indetto da Pio II per cercare di arrestare gli Ottomani che nel 1453 avevano espugnato Costantinopoli. Ritornò successivamente al seguito di Bessarione, restandovi fino al 1464, anno in cui fu nominato governatore del Patrimonio di San Pietro. Nel biennio 1460-61, al seguito del cardinale Bessarione, Perotti fu in Germania, dove venne nominato consigliere imperiale di Federico III, e poi a Venezia, dove ottenne la nomina a referendario pontificio. Fu anche a Viterbo, dove svolse l’attività di Governatore del Patrimonio di San Pietro, da 1464 fino al 1469. Durante il soggiorno viterbese iniziò a pubblicare le sue opere di Filologia, Nel 1469 Perotti tornò a Roma; Nel 1471 fu nominato governatore di Spoleto, incarico che lasciò l'anno successivo. Nel 1474 divenne governatore di Perugia. Ai primi del 1477, terminato l'incarico in Umbria, Perotti si ritirò nelle Marche, dove rimase fino al termine della vita. La sua attività letteraria di Niccolò consistette quasi interamente di opere di filologia, di grammatica e di traduzioni dal greco in latino. Fu anche autore di invettive, carmi latini, lettere, per lo più ancora inediti.

Fontanella con testa di Leone, via San Pellegrino, Viterbo, si trova sotto il primo arco che si incontra venendo da piazza San Carluccio, una piccola fontanella, che non eroga più acqua, con una piccola vasca semicircolare sovrastata dalla testa di un leone, simbolo di Viterbo, sulla cui bocca c'è un piccolo bocchettone, dal quale un tempo fuoriusciva l'acqua.

Edicola sacra, via San Pellegrino, Viterbo, si vede sotto il primo arco, venendo da piazza San Carluccio, in alto, sul lato destro, è una Madonna con Bambino.

Torri a Via San Pellegrino

Altre Torri nella zona di San Pellegrino, a piazza del Fosso 1, vi è un’altra torre dimezzata e con tetto  utilizzata come abitazione.  A via Ottusa 27 vi è un’altra torre di pertinenza sempre della famiglia degli Alessandri. Nel XVII secolo queste proprietà passarono alla famiglia Falebuche. A piazza del Fosso 70 , nella parte rialzata di via San Pellegrino vi è un’altra torre.  A piazza del Fosso72 vi è una casa che presenta sulla facciata un rosone e probabilmente in origine doveva essere stata una chiesa non più esistente. L’edificio nel 1820 apparteneva all’Ospedale di Santo Spirito in Sassia  di Roma e fu affittato a Vinginia Francini fu Paolo. A via Borgolungo 9-11 vi era una casa Torre di origine medioevale con finestre ad arco ribassato.Torre a piazza del Fosso, probabilmente anche questa era degli Alessandri, oggi è di proprietà privata.

Fontane e Fontanelle a via San Pellegrino

Fontanella del Leone a via del Pellegrino, Viterbo, si trova sulla destra, venendo da piazza San Carluccio,accanto al primo arco che si incontra, mentre sotto l'arco in alto a sinistra c'è una Edicola Sacra, una madonnella. Un'altra.Fontana detta San Pellegrino, si vede subito dopo la Chiesa di San Pellegrino sul lato sinistro.

Edicole Sacre Madonnelle a via San Pellegrino

Edicole Sacre a via San Pellegrino Viterbo : Edicola sacra, a via del Pellegrino, di fronte alla fontanella con leone, si trova sotto il primo arco, che si incontra venendo da piazza San Carluccio, un'altra edicola sacra è su via San Pellegrino, addossata alla Chiesa di San Pellegrino, lato dove c'è la fontana di San Pellegrino, Un' edicola sacra è alla fine della via San Pellegrino verso via San Pietro lato sinistro.

Archi a via San Pellegrino

Archi zona San Pellegrino, Viterbo,numerosi sono gli archi a San Pellegrino, di seguito le foto.

Profferli e Case Ponte a via San Pellegrino

Profferli e Case Ponte zona San Pellegrino, Viterbo, numerosi sono i profferli, alcuni hanno conservato il loro impianto originale con la scala esterna, altri sono privi di questa scala, in quanto i gradini occupavano troppo spazio e fu imposto ai proprietari di toglierli,

Scalinate zona San Pellegrino

Scalinate zona via san Pellegrino, Viterbo, una immette su via Grossi e l’altra immette sulla piazza Scacciaricci,

Stemmi zona San Pellegrino

Stemmi zona San Pellegrino, Viterbo, numerosi sono gli stemmi nella zona di San Pellegrino, Soprattutto della Famiglia Alessandri che qui aveva 7 Torri, ne sono rimaste 3, e palazzi.

Vie da via San Pellegrino e Vie nei dintorni di San Pellegrino

Via delle Piaggiarelle, traversa di via San Pellegrino, Viterbo, la via è sul lato destro, porta al Ponte del Paradosso e al quartiere di Pianoscarano. Via Centoponti, traversa di via San Pellegrino,Viterbo, si trova sul lato destro, venendo da piazza San Carluccio.Il nome deriva dai numerosi gradini. In fondo a destra si arriva al quartiere di Pianoscarano. Via del Lauro, è una traversa a sinistra di via San Pellegrino venendo da piazza San Carluccio, e porta a via Cardinal Pietro La Fontaine.Il palazzo d'angolo un tempo era la sede dell'Arte dei Pellai, con annesso ospedale, non più esistenti. Via delle Caiole, traversa a destra di via San Pellegrino, Viterbo, il nome è forse legato alla trasformazione del latte che avveniva in appositi recipienti chiamati cagliole, da caglio, la via porta al ponte del Paradosso e al quartiere di Pianoscarano, la via è molto stretta., ed in fondo c'erano le conce dei pellami, qui ci sono due archi e gli stemmi dei colonna e dei Farnese Via Scacciaricci,traversa a destra di via San Pellegrino Viterbo, qui domina la grande Torre erroneamente detta Scacciaricci.appartenuta alla nobile famiglia degli Alessandri e successivamente ad altre famiglie. .Via Grotti, è una traversa della parte sopraelevata di via San Pellegrino. Via Borgolungo, è una traversa a destra di via San Pellegrino, che si incontra superata la piazza San Pellegrino e la chiesa di San Pellegrino. Via San Pietro, Viterbo, è alla fine di via San Pellegrino, la via si dirama di fonte e sul lato sinistro per un breve tratto, per poi diramarsi nella via San Leonardo e nella via Cardinal La Fontaine. Una via da vedere che è nei pressi di via San Pellegrino, è Via dell'Incontro, è una traversa di via San Pellegrino, vi sono 5 archi dei quali ne sono visibili attualmente solo 4 è una piccola via molto suggestiva. Via delle Conce e via San Tommaso, anche qui c'erano delle case degli Alessandri, che forse ospitavano loro parenti o alleati d'armi.qui si notano profferli, stemmi, i piani terra in genere ospitavano le cavalcature destinate alle incursioni d'armi.

Piazze da via San Pellegrino e piazze nei dintorni di via San Pellegrino

Piazza San Carluccio, Viterbo, centro storico, la piazza va da via Pietra del Pesce a via del Macel Maggiore, a via San Pellegrino e a via San Carluccio. Da via del Macel Maggiore si è a via Cardinal La Fontaine, mentre da via Pietra del Pesce si è a piazza della Morte.Piazza del Fosso, è sulla sinistra, dove c'è il sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, sulla parte alta di via San Pellegrino. Qui si ammira una Torre probabilmente anche questa degli Alessandri. Piazza Scacciaricci, qui si vede un balcone con una lunga scalinata ed una torre, probabilmente questo edificio venne acquistato dalla Famiglia Scacciaricci, quando ormai gli Alessandri non erano più a Viterbo. Piazza San Pellegrino,qui ci sono le case degli Alesandri, il palazzo e la torre, e la chiesa di  San Pellegrino.Piazza degli Orfani, è in fondo a via San Pellegrino.Piazza Cappella,Viterbo, quartiere medioevale di San Pellegrino, centro storico,deve il nome alla presenza qui, in antico di una cappella un avancorpo che venne aggiunto alla preesistente chiesa nel 1555, la cappella fu aggiunta dalla Compagnia del Santissimo Sacramento, oggi scomparsa. Qui c'è un altra abitazione, che fu sempre degli Alessandri con un bel profferlo del '200. Oltre a questo vi erano altri edifici probabilmente destinati alla servitù, di proprietà sempre degli Alesandri. Vi sono anche stalle e giardini ed ampi sotterranei. Questa piazza deve il restauro alla Associazione Amici di Viterbo con il contributo della Cassa di Risparmio locale.

Quartiere Medioevale di San Pellegrino Viterbo centro storico

san pellegrino viterbo quartiere medioevale informazioni e foto di anna zelli

Quartiere Medioevale San Pellegrino, Viterbo informazioni turistiche e foto Anna Zelli

Mappa Via San Pellegrino Viterbo centro storico

mappa san pellegrino quartiere medioevale viterbo centro storico

mappa San Pellegrino, Viterbo centro storico, informazioni e foto Anna Zelli

Da vedere a via San Pellegrino  e piazza San Pellegrino e dintorni Viterbo Centro storico

palazzo niccolò perotti via san pellegrino centro storico info e foto anna zelli famiglia niccolò perotti viterbo informazioni fontanella del leone via san pellegrino quartieremedioevale info e foto anna zelli
Palazzo Niccolò Perotti Famiglia Perotti Fontanella del Leone
edicole sacre madonnelle zona san pellegrino info e foto anna zelli chiesa di san pellegrino viterbo centro storico info e foto anna zelli fontana san pellegrino quartiere medioevale viterbo info e foto anna zelli
Madonnelle S. Pellegrino Chiesa San Pellegrino Fontana via San Pellegrino
san pellegrino di auxerre vita opere storia palazzo degli alessandri piazza san pellegrino info e foto anna zelli torre degli alessandri detta scacciaricci san pellegrino viterbo info foto anna zelli
San Pellegrino vita opere Palazzo degli Alessandri Torre Alessandri-Scacciaricci
famiglia degli alessandri viterbo storia info foto anna zelli profferli a san pellegrino quartiere medioevale viterbo centro storico info e foto anna zelli archi san pellegrino e dintorni quartiere medioevale viterbo info e foto anna zelli
Famiglia degli Alessandri Profferli e Case Ponte Archi zona San Pellegrino

stemmi e lapidi zona san pellegrino quartiere medioevale viterbo centro info e foto anna zelli

scalinate a via san pellegrino quartiere medioevale viterbo info e foto anna zelli

torri san pellegrino quartiere medioevale viterbo info foto anna zelli

Stemmi lapidi  San Pellegrino Scalinate zona San Pellegrino Torri zona San Pellegrino
viterbo museo sodalizio delle macchine di santa rosa viterbo sodalizio facchini macchina di santa rosa fontane fontanelle lavatoi zona san pellegrino viterbo info e foto anna zelli
Museo Macchine S. Rosa Sodalizio Facchini S. Rosa Fontane S.Pellegrino

Vie da Via San Pellegrino e dintorni quartiere Medioevale Viterbo centro storico

via delle piaggiarelle viterbo centro storico info e foto via cento ponti viterbo centro storico info e foto anna zelli via del lauro viterbo informazioni e foto anna zelli
Via delle Piaggiarelle Via Centoponti Via del Lauro
via delle caiole viterbo centro storico informazioni e foto anna zelli via scacciaricci viterbo centro storico info foto anna zelli via grotti viterbo info e foto anna zelli
Via delle Caiole Via Scacciaricci Via Grotti
via dell'incontro viterbo centro storico info e foto anna zelli via borgolungo viterbo centro storico info e foto anna zelli via san pietro viterbo informazioni e foto anna zelli
Via dell'Incontro via Borgolungo via San Pietro
vie da via san pellegrino viterbo info e foto anna zelli

via san gemini viterbo centro storico info e foto anna zelli

via del macel maggiore viterbo informazioni turistiche e foto di Anna Zelli

Vie da San Pellegrino

Via San Gemini (dintorni) Via del Macel Maggiore (dintorni)
viterbo via delle conce quartiere san pellegrino info e foto anna zelli via valle cupa viterbo centro storico info e foto anna zelli via pietra del pesce viterbo
Via delle Conce (dintorni) Via Valle Cupa (dintorni) Via Pietra del Pesce (dintorni)
via san tommaso viterbo quartiere san pellegrino inf foto anna zelli viterbo via san lorenzo info turistiche e foto via san leonardo viterbo informazioni e foto anna zelli
Via San Tommaso (dintorni) Via San Lorenzo (dintorni) via San Leonardo (dintorni)
via cardinal la fontaine viterbo informazioni turistiche e foto anna zelli ponte del paradosso quartiere di pianoscarano viterbo info e foto anna zelli pianosacarano viterbo info e fotografie anna zelli
Via La Fontaine (dintorni) Ponte Paradosso (dintorni) Pianoscarano (dintorni)

Piazze via San Pellegrino e dintorni Viterbo centro storico

piazza san carluccio viterbo centro storico

piazza scacciaricci viterbo centro storico informazioni foto

piazza san pellegrino viterbo info e foto anna zelli

Piazza San Carluccio Piazza Scacciaricci Piazza San Pellegrino

piazza del fosso viterbo centro storico info foto

piazza degli orfani viterbo centro storico info e foto

piazza cappella viterbo centro storico informazioni foto

Piazza del Fosso Piazza degli Orfani Piazza Cappella

da vedere nei dintorni di via San Pellegrino Viterbo

via pietra del pesce viterbo

piazza della morte viterbo centro storico foto anna zelli

piazza san carluccio viterbo informazioni turistiche e foto anna zelli

Via Pietra del Pesce Piazza della Morte Piazza San Carluccio

viterbo via san lorenzo info turistiche e foto

piazza san lorenzo viterbo foto anna zelli

piazza del gesù viterbo centro storico foto anna zelli

via San Lorenzo piazza San Lorenzo piazza del Gesù

via cardinal la fontaine viterbo informazioni turistiche e foto anna zelli

piazza santa maria nuova viterbo foto informazioni turistiche anna zelli

via san pellegrino informazioni storico turistiche e foto anna zelli

via Cardinal la Fontaine Piazza Santa Maria Nuova via San Pellegrino

piazza del ginnasio viterbo foto anna zelli

ponte san lorenzo via san lorenzo viterbo foto anna zelli

FOTO VIA DEI PELLEGRINI VITERBO INFORMAZIONI TURISTICHE

piazza del Ginnasio Ponte San Lorenzo Via dei Pellegrini

via sant'antonio viterbo centro storico foto anna zelli

viterbo via san clemente foto anna zelli

valle faul viterbo

via Sant'Antonio Via San Clemente valle Faul

colle san lorenzo viterbo foto anna zelli

pianoscarano viterbo informazioni e fotografe a cura anna zelli

via chigi viterbo centro storico informazioni e fotografie

Colle San Lorenzo Pianoscarano via Chigi

Torna via San Pellegrino informazioni storico turistiche e foto

via san pellegrino viterbo centro storico via san pellegrino informazioni storico turistiche e foto anna zelli

via San Pellegrino,Viterbo, info e foto a cura di Anna Zelli

Vie da via San Pellegrino - Piazze da via San Pellegrino

vie da san pellegrino viterbo centro storico informazioni e foto anna zelli piazze da via san pellegrino centro storico info foto

Vie da San Pellegrino - Piazze da Via S. Pellegrino, informazioni turistiche e foto a cura di Anna Zelli

Via San Pellegrino - Piazza San Pellegrino Quartiere San Pellegrino

via san pellegrino informazioni storico turistiche e foto anna zelli piazza san pellegrino viterbo centro storico informazioni e fotografie anna zelli san pellegrino viterbo quartiere medioevale informazioni e foto di anna zelli

via San Pellegrino

Piazza San Pellegrino

Quartiere San Pellegrino

Vedi Piazze di Viterbo - Vie di Viterbo centro storico

vterbo piazze di viterbo centro storico vie di viterbo centro storico

Piazze di Viterbo centro - Vie di Viterbo centro informazioni storiche e turistiche foto a cura di Anna Zelli

Viterbo centro storico - Viterbo dintorni

VITERBO INFORMAZIONI TURISTICHE

Viterbo dintorni luoghi da vedere

Viterbo informazioni Turistiche

Viterbo dintorni

Viterbo guida centro storico - Viterbo dintorni informazioni e fotografie Anna Zelli

Contattaci per prenotare un B&B a Viterbo centro
Camera B&B Anna Zelli a Viterbo in via San Lorenzo
un mini appartamento per 2 persone centro storico Viterbo
info e prenotare chiama 3273335577 (anche whatsapp)

VITERBO CAMERA B&B ANNA ZELLI VIA SAN LORENZO BIGLIETTO VISITA CAMERA BED AND BREAKFAST ANNA ZELLI A VITERBO CENTRO STORICO
 
VITERBO BED AND BREAKFAST B&B CAMERE DORMIRE VITERBO CENTRO STORICO foto camera b&b anna zelli via san lorenzo 67 viterbo centro storico www.annazelli.com
viterbo bed and breakfast via san lorenzo camera bed & breakfast viterbo centro anna zelli prezzi bassi

Camera B&B Anna Zelli Viterbo centro - via San Lorenzo
appartamento 35 mq
tra piazza del Gesù e piazza della Morte
a due passi a piedi da piazza San Lorenzo e Palazzo dei Papi
autoriz. Comune di Viterbo prot.n.0060028 del 18-07-2018.

Contatti B&B : Chiama o Manda una Mail
 Camera B&B Anna Zelli Viterbo centro

 camera b&b anna zelli viterbo centro storico telefonocamera b&b anna zelli viterbo centro storico bed and breakfast e mail

manda una mail zellianna@hotmail.com

cellulari (39) 3273335577 - 3478532522
(puoi contattarmi anche via whatsApp)

 Viterbo informazioni turistiche e fotografie

viterbo guida informazioni turistiche fotografie a cura anna zelli

Informazioni Turistiche città di Viterbo
a cura di Anna Zelli : arte cultura novità idee
monumenti di Viterbo centro storico

 

 

 

 

 

   Città di Viterbo

Tutte le Foto e i contenuti sono di proprietà di Anna Zelli ne è vietata la riproduzione anche parziale

Copyright www.annazelli.com dal 2011

Tutte le foto ed i contenuti del presente sito web sono di Anna Zelli,sono di
mia esclusiva proprietà, ed è quindi vietata ogni riproduzione e copia anche
parziale: del sito di singole pagine e delle immagini,è altresì vietato mettere
link e foto su: web - social - portali senza il mio espresso, palese, e scritto
consenso
. Ogni abuso sarà  perseguito legalmente. Grazie per l'attenzione.

Camera B&B Anna Zelli Viterbo centro storico
Via S. Lorenzo tra piazza del Gesù e piazza della Morte

  bed & breakfast viterbo centro storico via san lorenzo camera beb anna zelli viterbo

B&B Viterbo centro

   Camera B&B Anna Zelli Viterbo centro storico

Idee e Creatività : Arte Cultura Novità Idee
Arte e Pittura - pietre dure vere - Maglia - Benessere

anna zelli, pittrice, arte e pittura. www.annazelli.com collana bracciale orecchini vere pietre dure creazioni artigianali anna zelli
lavori a maglia di lana e cotone fatti a mano con i ferri www.annazelli.com erboristeria naturopatia mappa argomenti fitoterapia www.annazelli.com

quadri e pittura - collane bracciali orecchini pietre dure
golf sciarpe lana e cotone - erboristeria nozioni

torna Guida di Viterbo

Viterbo

Viterbo guida centro storico

torna Home Page

ANNA ZELLI www.annazelli.com

www.annazelli.com

pagina aggiornata Luglio 2021